Con questo manuale si vuole presentare:

  1. la dimensione culturale in cui il Counseling affonda le proprie radici e della quale si nutre; 
  2. le conoscenze che rendono un counselor  capace di comprendere l’uomo, nei suoi aspetti esistenziali di crescita e sviluppo,  di volontà e di motivazioni, di emozioni e sentimenti;
  3. le conoscenze che permettono di comprendere quali siano le relazioni socio-culturali che  influenzano l’uomo, gli influssi mentali, fisiologici, spirituali cui è assoggettato;
  4. le competenze relazionali e di comunicazione interpersonale necessarie per fare Counseling.

Insomma, con questo manuale si vogliono fornire le conoscenze di base necessarie a chi vuole imparare a fare Counseling e poi farlo! 

Sono Domenico Nigro, classe 1959.

Ho una formazione storico-umanistica (laurea in Lettere, specializzazione in metodologia della ricerca storica).

Mi occupo di formazione, da più di 30 anni, dedicandomi in particolare allo sviluppo delle competenze relazionali e di comunicazione interpersonale.

Negli ultimi 20 anni, ho rivolto i miei interessi, in modo specifico, al counseling (in particolare gestaltico).

Dal 2011, sono direttore e trainer della Scuola IN Counseling Lo Specchio Magico Torino.

In questa veste mi sono interrogato, e continuo a farlo, su quali possano essere le conoscenze in grado di aiutare un counselor a fare bene il proprio lavoro.

 Così ho progettato il presente “Manuale per la Formazione IN Counseling”.

Continuando a leggere ne troverai l’INDICE.

I titoli in rosso indicano le parti già redatte e pubblicate sul web; ti basterà cliccarci sopra per accedervi.

I pochissimi titoli in nero sono le parti ancora da scrivere.

Scorrendo questo INDICE, potrai farti una prima idea dei contenuti del “Manuale”, che qui presento, e di quanto poco manchi alla sua conclusione.

Una caratteristica importante di questo INDICE è che ciascun suo “titolo” in rosso è un link per accedere ad un “piccolo, autonomo, saggio”, che potrà cioè essere letto come un qualcosa a sé stante, permettendo così percorsi di lettura dell’intera opera assolutamente personalizzabili, secondo l’interesse del momento.

Dedico questo “Manuale per la Formazione IN Counseling”, innanzitutto, ai miei allievi della

Scuola IN Counseling – Lo Specchio Magico Torino.

E lo offro a chiunque sia interessato al counseling e alla vita.

Leggendolo ti accorgerai di quanto la diffusione di quest’opera favorirà il riconoscimento del counseling, come pratica professionale di particolare utilità sociale.

Per questa ragione, che a me sta molto a cuore, pubblico questo manuale in questo blog e lo offro a Tutti, liberamente e gratuitamente.

Per questa ragione, chiedo a Te che stai leggendo, di aiutarmi a promuoverne la diffusione, parlandone in giro e pubblicando questa pagina nei tuoi social.

Grazie.

 

INDICE

Introduzione

 PARTE I: Cos’è il Counseling?

1) Il Counseling come Pragmacounseling

1.1 Innazitutto

1.2 Lo stato delle cose

1.3 Appendici:

PARTE II:  Storia del Counseling

2) Storia del Counseling

Premessa

2.1       La nascita del counseling

2.2       I primi sviluppi del counseling

2.3       La contaminazione psicoterapeutica

2.4       Le abilità di counseling

2.5       Lo scippo italiano

2.6       Psicologia e Psicoterapia, due storie di intrecci e di diversità

2.7       La nascita del counseling in Italia

2.8       C’è un corpo della Psicoterapia moderna che aggiunge il Counseling alle sue anime

2.9       Il Counseling come antesignano della moderna Psicoterapia

2.10     Il Counseling come una delle anime della moderna Psicoterapia

Conclusioni

PARTE III: Le competenze relazionali e di comunicazione

3.1   Saper comunicare in 10 “precetti”

  1. “Prima comprendere l’altro”
  2. “C’è un luogo ed un tempo per ogni cosa”
  3. “Accogliere
  4. “Ascoltare”
  5. “Agire”
  6. “L’autenticità e il rispetto”
  7. “L’ Io – Tu; il discorso diretto e biunivoco”
  8. “Ci sono parole che aiutano e ci sono parole che bloccano”
  9. “Attenzione al linguaggio non verbale”
  10. “L’emozione non mente come la mente”

3.2   Saper ascoltare

3.3   Saper prendersi cura, di sé e degli altri

PARTE IV: Cultura e natura umana. Gli orizzonti di conoscenza utili al “Saper fare Counseling”.

4.0    La diagnosi, linea di confine del Counseling

4.1        La funzione pedagogica del counseling.

4.2       Il “Caso Gioconda” come vetrina della funzione pedagogica del counseling.

4.3       Relazione, Cultura e Scienze Umane. I fondamenti del Counseling.

4.4       L’Anima Fenomenologica – Esistenzialista del Counseling.

4.5       Il registro psicologico umanistico del Counseling.

4.6       La Teoria della Gestalt. Riferimento d’eccellenza per il Counseling.

4.7       Nascita, crescita, autorealizzazione

4.8    La natura sociale dell’esistenza umana e le sue forme. La coppia, la famiglia, il gruppo, la comunità, lo stato sociale e la sua disgregazione.

  • 4.8.1  La coppia
  • 4.8.2  La famiglia
  • 4.8.3   Il gruppo, la comunità e la disgregazione dello stato sociale
  • 4.8.4   La leadership

PARTE V: L’arte dello YOGGING, lo  Yoga S.P.A., Yoga del Sentire, del Pensare e dell’Agire. 

5.0 L’arte dello yogging. Il counseling e la storia di Agnese.

5.1  Le esercitazioni di consapevolezza funzionali all’apprendimento del “Saper fare counseling”, facendo “yogging”.

5.2  Le “pratiche” di base del counseling e l’arte dello yogging.

5.3   Il saper essere del counselor

Note

Bibliografia

SE sei interessato al Counseling, SE vuoi farne in qualche modo esperienza, SE vuoi diventare un Counselor, SE lo sei già e sei interessato all’aggiornamento e alla supervisione professionale,

CONTATTAMI.